Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca
QT n. 12, dicembre 2019 Monitor: Libri

“Il passato che non conosco”

In cerca di riscatto. Un libro di Mauro Buffa, Edizioni Ensemble, 2019, pp. 349, euro 16.

Il passato che non conosco

Nuova esperienza di scrittura per Mauro Buffa che dopo i quattro reportage di viaggio si cimenta con la forma romanzo.

È proprio il passato il leit motiv di tutta la vicenda: un passato da dimenticare e da cui ci si vuole riscattare, e questo vale sia per i protagonisti che per i personaggi secondari che entrano nella vicenda.

In Colombia, la giovanissima Marvel fugge dal suo villaggio per crearsi un futuro nella grande città, ma non trova niente di meglio che una favela. Diventata madre della piccola Alba, sopravvive lavorando per conto dei narcotrafficanti. In occasione di un viaggio in Italia commissionato dai narcos per trasportare cocaina, decide di fuggire ancora una volta e riparare a Trieste, con l’intento di dare un futuro alla sua bambina.

Contemporaneamente Sonia e Giorgio tentano di dare un senso al proprio rapporto attraverso il percorso di adozione che li porterà in Ucraina per abbracciare il bambino tanto agognato.

In entrambe le storie, la genitorialità riveste (o vorrebbe rivestire) la via del riscatto da un passato che non lascia scampo: ma i protagonisti scopriranno che è tutto molto più difficile di quanto potessero immaginare.

Fedele al suo stile di scrittura asciutto e senza fronzoli, Buffa lascia che sia il lettore a decidere quali emozioni vivere, grazie ad una voce narrante che con un tono distaccato, quasi giornalistico, racconta una vicenda che di volta in volta da piacevole si trasforma in un pugno allo stomaco.

Pur non essendo un reportage di viaggio, l’autore non si lascia scappare l’occasione di raccontarci alla sua maniera i luoghi della vicenda, e così c’è lo spazio per visitare la Colombia, Trieste e l’Ucraina attraverso gli occhi dei personaggi.

Quanto alle vicende narrate, ci troviamo di fronte ad un intreccio inedito, avvincente e che si svelerà solo in dirittura d’arrivo.

La lettura è veloce e fluida, ma risulta impossibile restare indifferenti di fronte alla drammatica verosimiglianza di alcuni episodi, sicché di tanto in tanto ci si deve fermare a riflettere.

Parole chiave:

Commenti (0)

Nessun commento.

Scrivi un commento

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Gli utenti registrati non devono inserire altre verifiche e possono modificare il proprio commento dopo averlo inserito.

Riporta il codice di 5 lettere minuscole scritto nell'immagine. Puoi generare un nuovo codice cliccando qui .

Attenzione: Questotrentino si riserva la facoltà di cancellare commenti inopportuni.